domande frequenti sull'erba sintetica

domande frequenti sull’erba sintetica

Negli ultimi anni l’interesse verso l’erba sintetica è sempre più alto, sono sempre di più le persone che valutano l’idea di sostituire il loro prato con un manto sintetico o di ricoprire interamente la pavimentazione del terrazzo.

I vantaggi dell’erba finta sono tanti, soprattutto per chi non ha abbastanza tempo da dedicare alla cura di un prato di tipo “tradizionale”.

Vediamo quali sono le domande e le curiosità più frequenti su questo tipo di prodotto.

 

 

  • Si vede che è finta?

Ci sono diverse tipologie di erba sintetica, alcune con un impatto estetico migliore rispetto ad altre. In particolare alcuni manti sintetici presentano una colorazione che varia dal marrone al verde imitando perfettamente l’erba naturale.

 

In genere per la realizzazione dei manti in erba finta vengono utilizzati tre tipi di materiali

il polipropilene, il polietilene e il nylon. Il primo ha il costo più basso, ma una bassa resa estetica, il secondo è quello più utilizzato, resistente e con un buon impatto estetico, il terzo è il più costoso e per questo il meno usato.

 

  • Quanto tempo dura un prato in erba sintetica?

La durata del prato in erba sintetica è legata principalmente a due fattori, le condizioni atmosferiche e la frequenza di utilizzo. In linea generale l’erba sintetica utilizzata per la realizzazione di giardini privati ha una durata maggiore rispetto a quella usata per la pavimentazione dei campi sportivi sottoposta a maggiori stress.

 

  • Di quale tipo di manutenzione ha bisogno?

L’erba sintetica si è fatta apprezzare negli anni proprio perché elimina tutte quelle operazioni di manutenzione necessarie per la cura dell’erba naturale, come la concimazione, il taglio e l’irrigazione.Tuttavia per mantenere il manto sintetico in perfetto stato e aumentarne la durata è buona norma pulire il tappeto da eventuali residui e annaffiare il prato durante i mesi più caldi per abbassarne la temperatura.

 

  • Come si pulisce l’erba sintetica?

Un prato in erba sintetica non necessita di particolari pulizie, in genere è sufficiente usare dell’acqua e del sapone neutro nel caso sia necessario. Per eliminare eventualmente le foglie secche è possibile usare un rastrello, un soffiatore, una scopa o qualsiasi altro strumento sia consono.

 

  • Sole e pioggia possono danneggiarla?

La resistenza ai raggi UV e alle condizioni climatiche avverse dipende molto dalla qualità del manto sintetico, più questa è alta maggiori saranno le possibilità che non subisca cambiamenti di colore nel breve tempo. In genere lo scolorimento per l’esposizione al sole nel lungo periodo è pressoché inevitabile.

 

  • Va bene per i cani?

Anche chi ha un cane può installare un prato in erba finta. In questo caso dato il continuo calpestio e lo stress a cui viene sottoposto il manto sintetico è consigliabile sceglierne uno molto resistente e di ottima qualità. Inoltre l’altezza dei fili d’erba non dovrebbe superare i 3 centimetri per facilitare le operazioni di pulizia e per permettere al cane di correre liberamente.

 

  • Le talpe possono bucare il manto in erba finta?

È difficile che talpe o altri animali riescono a bucare un manto in erba sintetica, sia perché è protetto da un telo in TNT geotessile sia perché l’erba è fissata su un tappetino molto resistente.

 

  • Posso posare l’erba sintetica da solo?

Chi ha esperienza con il fai da te può sicuramente provare a posare un manto in erba sintetica da solo, ovviamente l’operazione è molto più semplice quando la superficie interessata è un terrazzo o un balcone. Quando si intende ricoprire un giardino o un’area esterna è consigliabile rivolgersi a personale qualificato perché è indispensabile seguire alcune operazioni preliminari come la preparazione del sottofondo in cui spesso è richiesto l’intervento di specifici macchinari.

 

  • Come si prepara il sottofondo?

La prima cosa da fare è livellare e compattare il terreno, dopo aver fatto queste operazioni è indispensabile lo strato drenante (link a Cosa mettere sotto l’erba finta) sotto all’erba finta con ghiaia o sabbia. Sopra alla superficie drenante si consiglia di posare un ulteriore tessuto geotessile.

 

  • Su quali superfici posso mettere l’erba sintetica?

L’erba sintetica può essere posata su qualsiasi tipo di superficie. Su terra è indispensabile preparare il terreno per renderlo drenante, su mattonelle e lastricati non sono necessarie operazioni preliminari, quindi la stesura del manto risulta più semplice. Ovviamente ogni superficie richiede specifici sistemi di fissaggio.

 

  • Quali differenze ci sono tra le diverse tipologie?

In commercio esistono diverse tipologie di manti finti, in generale è possibile suddividerli in erba sintetica a uso decorativo e erba sintetica a uso professionale o sportivo. La prima ha una superficie più bassa e in genere viene utilizzata per spazi interni. La seconda ha una qualità superiore e un impatto estetico migliore rispetto a quella a uso decorativo, in genere viene impiegata per la pavimentazione di impianti sportivi o per ricoprire le superfici esterne.